Pensiero di domenica 28 novembre 2004

La maggioranza degli esseri umani è troppo accecata dalle …

La maggioranza degli esseri umani è troppo accecata dalle glorie terrene per comprendere come si manifesta la gloria di Dio. Nell'arte sacra, nella pittura, nella scultura, si rappresenta sempre il Cristo e il triangolo della Santa Trinità avvolti da raggi di luce, i quali vengono chiamati «gloria»; dunque la gloria è la manifestazione luminosa, splendente, della vita divina. Dio non è uno di quei monarchi tirannici e vanitosi che reclamano che si celebri la propria grandezza e potenza. Egli non ha bisogno di noi per cantare i suoi meriti, tutto ciò che noi possiamo dire a Suo riguardo, non Gli aggiunge nulla. Ma siamo noi che abbiamo bisogno di glorificarLo per poter entrare nella sua luce. Ma che significa: glorificare il Signore? Non è il ripetere che Egli è potente e saggio. Noi glorifichiamo il Signore lavorando a purificare i nostri pensieri, i nostri sentimenti, i nostri desideri e le nostre azioni. Così entreremo nella luce, e ovunque arriverà quella luce, anche noi saremo presenti.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


Alle sorgenti inalterabili della gioia
€ 10,00
Aggiungere
Natura umana e natura divina
€ 10,00
Aggiungere
La Pietra filosofale
€ 10,00
Aggiungere