Dall'uomo a Dio - sephirot e gerarchie angeliche



“Dio è paragonabile ad un’elettricità pura che può discendere fino a noi solo ed esclusivamente attraverso particolari trasformatori. Quei trasformatori sono le innumerevoli entità luminose che popolano i cieli e che la tradizione ha definito gerarchie angeliche. È per mezzo di loro che noi riceviamo la luce divina, ed è per mezzo di loro che riusciamo ad entrare in relazione con Dio”.

- Dall’uomo a Dio: la nozione di gerarchia
- Presentazione dell’Albero sefirotico
- Le Gerarchie angeliche
- I nomi di Dio
- Le sephiroth del pilastro centrale
- Aïn Soph Aur: luce senza fine
- La materia dell’universo: la luce
- “Quando l’Eterno tracciò un cerchio sulla superficie dell’abisso”
- “Il Regno di Dio è simile ad un granello di senape”
- La famiglia cosmica e il mistero della Santa Trinità
- Il corpo di Adam Kadmon
- Malkut, Iesod, Hod, Tiphereth: gli Arcangeli e le stagioni
- L’Albero sefirotico, simbolo della sinarchia
- Iesod: i fondamenti della vita spirituale
- Binah: I Le leggi del destino
- Il territorio della stabilità
- Hohmah: Il Verbo Creatore
- Iesod, Tiphereth, Kether: la sublimazione della forza sessuale
- La preghiera di Salomone


>

  • Il linguaggio delle figure geometriche
  • Centri e corpi sottili
  • Il Libro della Magia divina

Sintassi della ricerca sui pensieri

Parola1 Parola2: cerca in almeno una delle due parole.
+Parola1 +Parola2: cerca nelle 2 parole.
"Parola1 Parola2": ricerca sull'espressione tra "".
Parola1*: cerca all'inizio della parola, qualunque sia la fine della parola.
-Parola: la parola dietro - è esclusa dalla ricerca.