Pensiero di domenica 9 maggio 2021

Attività - devono convergere verso un centro, un vertice

La gerarchia è un ordine ascendente di cose, in cui l’inferiore è sottomesso al superiore, e in cui le attività di ognuno convergono verso un vertice, verso un centro. Questa idea di convergenza è un punto essenziale. Prendete un albero: qual è la sua testa? Direte che è la sua cima. No, la testa dell’albero è costituita dalle sue radici, che gli danno la vita. L’albero è capovolto rispetto all’uomo: la sua testa è in basso, nascosta sotto terra. Se i rami, le foglie, i fiori e i frutti non sono legati alle radici, l’albero si secca e muore. È l’immagine che ha dato Gesù nella parabola della vite e dei tralci: «Io sono la vite, voi siete i tralci. Chi dimora in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete fare nulla». Anche nell’uomo esiste tutta una gerarchia, dai piedi fino al cervello. Affinché l’insieme sia armonioso ed equilibrato, è necessario che tutti gli organi tendano verso un medesimo scopo, associandosi e dando il loro consenso a un principio che è il vertice o il centro: lo spirito, È allora che avviene l’unità, e l’unità è la condizione primaria della vita.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


L’albero della conoscenza del bene e del male
€ 10,00
Aggiungere
Che cos'è un figlio di Dio?
€ 10,00
Aggiungere
La filosofia dell'Universalità
€ 10,00
Aggiungere