Pensiero di venerdi 21 agosto 2020

Amore - sostituire il piacere con il lavoro

Non c'è niente, in cielo o in terra, che possa impedirvi di amare. L'amore è la vita, ma occorre imparare ad amare, ossia imparare a spiritualizzare e sublimare il proprio amore. Perché? Per compiere un lavoro con quell'amore. «Come, un lavoro? E il piacere, allora?...». Il piacere verrà sostituito dal lavoro. «E non avremo più il piacere?...». Sì, lo avrete, ma un piacere molto più sottile, molto più completo, un piacere che niente potrà mai alterare; invece, il piacere, come generalmente lo si comprende, prima o poi si trasforma in cenere. Esiste un piacere che somiglia all'oro, e un altro che somiglia al piombo. L'oro non arrugginisce, non si ossida, rimane sempre nobile, prezioso e splendente. Il piombo invece è spento: se ne tagliate un pezzetto, brillerà per qualche minuto, ma poi tornerà a perdere la brillantezza. Quando gli alchimisti cercavano di trasformare il piombo in oro, in realtà intendevano semplicemente trasformare la natura umana – la natura inferiore – nella natura superiore, la natura divina. È tutto. E ciò diventa possibile quando l'uomo impara a sostituire il piacere con il lavoro.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


Centri e corpi sottili
€10,00
Aggiungere
L’uomo alla conquista del suo destino
€10,00
Aggiungere
La chiave essenziale
€19,00
Aggiungere