Pensiero di lunedi 2 agosto 2021

Amore - legarsi alla sorgente dell'amore divino

Se prendete una mela, la tagliate a pezzi e la mangiate, proverete una certa sensazione… Se date un morso alla mela, la sensazione sarà diversa... Adesso avvicinatevi a un melo, tirate un ramo verso di voi e date un morso a una mela senza coglierla: proverete una sensazione ancora diversa. Sentirete che quella mela è viva, che ha un sapore squisito, e proverete un benessere e una gioia... Quelle sensazioni vi vengono trasmesse dall’albero, poiché esso è legato alla terra e dalla terra attinge le forze che state attirando a voi. Tramite il frutto, l'albero è servito a farvi entrare in contatto con la terra. Si può trasporre questo esempio nel campo dell’amore. Supponiamo che un uomo – o una donna – abbia spezzato il legame con il Cielo. Egli è come un frutto staccato dall’albero: ha già perso una parte delle sue energie e del suo magnetismo, e dunque che cosa potrete “assaporare” a quel punto? Certo, troverete qualche briciola da sgranocchiare, proverete qualche sensazione piacevole, ma non avrete la sensazione di essere collegati all’immensità della sorgente dell’amore divino. Se invece amate un essere che è collegato all’albero della vita, avrete la sensazione di comunicare con il centro dell’universo, con l’oceano cosmico.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


L’albero della conoscenza del bene e del male
€ 10,00
Aggiungere
Che cos'è un figlio di Dio?
€ 10,00
Aggiungere
La filosofia dell'Universalità
€ 10,00
Aggiungere