Pensiero di mercoledi 21 luglio 2021

Amore - consacrarlo al Cielo, altrimenti sarà l'Inferno a subentrare

Quanti uomini e donne sono consapevoli che possono fare un lavoro con il loro amore? Essi utilizzano l’amore solo per il proprio piacere, ed è per questo che, a lungo andare, le energie dell’amore si trasformano in veleni. È necessario comprendere l'importanza di tale questione e imparare a consacrare le proprie energie a Dio, dicendo: «Ecco, Signore, questo amore che sento ribollire in me, lo consacro alla tua gloria e alla venuta del tuo Regno». Naturalmente questo modo di vedere le cose vi stupisce: non pensavate che si potesse consacrare il proprio amore al Cielo; voi credete che i vostri sentimenti e le vostre sensazioni riguardino solo voi, e che in questo ambito il Cielo non abbia nulla a che fare. È possibile, ma allora, se non è il Cielo, sarà l’Inferno che avrà qualcosa da fare. Sì, perché quando dite: «Il mio amore riguarda soltanto me», quel “me” che pensa solo a gustare egoisticamente i piaceri è già una parte dell’Inferno! Perché, nel loro amore, le persone sopprimono il Cielo, quasi fossero coscienti che ciò che fanno è vergognoso (ma allora perché lo fanno?) e come se cercassero di nascondersi alla sua vista? Attenzione, se davanti all’Inferno non provano vergogna, ebbene, sarà l’Inferno che verrà a godersela in casa loro.

Omraam Mikhaël Aïvanhov


L’albero della conoscenza del bene e del male
€ 10,00
Aggiungere
Che cos'è un figlio di Dio?
€ 10,00
Aggiungere
La filosofia dell'Universalità
€ 10,00
Aggiungere