La lingua bulgara


     Omraam Mikhaël Aïvanhov ha vissuto in Bulgaria fino al 1937, anno in cui gli è stato affidato il delicato e importante compito di trasferirsi in Francia per diffondere in Occidente l’Insegnamento della Fratellanza Bianca Universale. L’enorme lavoro realizzato dal Maestro Aïvanhov, dunque, vede il francese come lingua elettiva per la trasmissione dell’Insegnamento, e tuttavia in alcuni casi viene utilizzata la lingua bulgara: può trattarsi di singole parole, di brevi frasi o formule pronunciate nelle conferenze, e inoltre c’è l’intero repertorio dei Canti della Fratellanza, che ci è stato trasmesso e viene cantato in bulgaro. È naturale quindi trovare nei libri parole o testi in lingua bulgara e occorre trovare il modo di leggerli e pronunciarli correttamente. La soluzione che abbiamo adottato è quella di traslitterare il bulgaro, cioè quella di trascrivere il testo originale (scritto in cirillico) utilizzando il nostro alfabeto, così da poterlo leggere più agevolmente.

   Al fine di fornire ai lettori gli strumenti per imparare a leggere i testi in lingua bulgara traslitterata, abbiamo predisposto un file pdf che contiene tutti gli approfondimenti necessari, scaricabile tramite il link sottostante.

 



Scarica Pdf
Traslitterazione della lingua bulgara