Home pratiche

Pratiche
12345
678
910









Pratica n.9


Considerare gli alberi esseri viventi



Guardate un albero nel vostro giardino, in un parco o nella natura: potete passargli davanti più volte al giorno senza prestargli attenzione. Allora, siate più consapevoli che si tratta di una creatura viva, e avvicinatevi a lui per salutarlo, per parlargli e impregnarvi di ciò che rappresenta. Direte: «Salutare un albero, parlargli. Ma perché?». Certo, fisicamente, praticamente, ciò non cambia nulla. I cambiamenti si verificano nei piani sottili; l’albero si arricchisce della vostra presenza, e allo stesso tempo voi vi arricchite della sua. Entrate in comunicazione con quella vita che circola dalle sue radici fino all’estremità dei suoi rami.

Fate anche conoscenza con le entità che lo abitano, che si prendono cura di lui e che si occupano di alimentare la vita ovunque nella natura. Avvicinatevi all’albero, appoggiate la vostra mano sul tronco e ditegli: «Come sei bello! Come sei forte! Dammi un po' della tua solidità e della tua resistenza…  Ti affido anche un messaggio per tutti gli altri alberi del bosco. Di' loro che sono magnifici e che li amo. Salutali tutti da parte mia e trasmetti loro un mio abbraccio», e poi abbracciate l’albero. Mentre continuate a passeggiare, le entità che hanno ricevuto il vostro messaggio escono dagli alberi per salutarvi e danzano al vostro passaggio. Quando ritornerete a casa, sarete felici come se aveste incontrato degli amici.


Omraam Mikhaël Aïvanhov


GREÏE GREÏE - Brilla, brilla 

È un canto che ci introduce nel regno degli spiriti della Natura.





I segreti del libro della natura

Collezione Izvor
 P0216IT



“Nella Scienza iniziatica, leggere vuol dire essere capaci di decifrare l’aspetto sottile e nascosto delle creature e degli oggetti, nonché interpretare i simboli e i segni posti ovunque dall’Intelligenza cosmica nel grande libro dell’universo. Scrivere vuol dire segnare su questo grande libro la propria impronta con la forza magica dello spirito”.