Pratica n.4
       
Prima di addormentarsi…



Per affrontare l’indomani bendisposti e portare in voi la gioia e la speranza, prima di addormentarvi fate entrare nella vostra mente i migliori pensieri affinché lavorino durante la notte. Non addormentatevi mai con un pensiero negativo, poiché durante il sonno i pensieri continuano ad agire.

E se, al momento di addormentarvi, vi sentite invasi dall’angoscia, alzatevi, accendete una luce, fate qualche esercizio di respirazione, dite una preghiera, oppure leggete una pagina di un pensiero elevato, un testo che vi cambierà le idee e vi calmerà… Poi coricatevi nuovamente.

Se dopo un po' quel malessere dovesse riapparire, alzatevi di nuovo e ricominciate. Non rimanete coricati. Nella posizione orizzontale si è più passivi. Per dominare la situazione e resistere, ci sono casi in cui bisogna stare in piedi.
 
Durante il periodo della luna crescente, la sera, prima di addormentarvi, dite: «Come la luna si riempie, così il mio cuore si riempia d’amore, il mio intelletto si riempia di luce, la mia volontà si riempia di forza e il mio corpo fisico si riempia di vigore».

Omraam Mikhaël Aïvanhov





"Večer, sutrin" (sera...mattino, va e ritorna)
Canto mistico bulgaro






Le porte dell'invisibile 
 

Collezione Izvor

P0228IT


“La qualità delle rivelazioni che riceviamo dal mondo invisibile dipende dal nostro grado di evoluzione, ovvero dal nostro stato di coscienza. Se si vuole entrare in comunicazione con le entità celesti e con lo splendore divino, occorre prima di tutto purificarsi, poi espandere la coscienza e inoltre lavorare per un ideale molto elevato: la fratellanza fra gli uomini e la realizzazione del Regno di Dio sulla terra”.