Esercizi
1234567








Esercizio n. 7


Apritevi come fiori

Se impariamo a essere come dei fiori,
gli spiriti celesti verranno accanto a noi ad ammirarci.


 

 

«Provate a guardare una rosa: sentirete immediatamente qualcosa di così poetico da trasformare il vostro stato interiore. Anche la più lieve sensazione, anche il sentimento più tenue già modificano qualcosa nel più profondo del vostro essere. Il fiore che guardate vi parla tramite i suoi colori, la sua forma e il suo profumo, e si apre un varco per penetrare in voi attraverso i vostri corpi sottili e per risvegliare nella vostra anima la forma, il profumo e il colore che gli corrispondono. Avvicinatevi ai fiori, chiedete loro il segreto di quei profumi, e ascoltate ciò che vi dicono, in modo che anche voi impariate ad estrarre le quintessenze più profumate del vostro cuore e della vostra anima». 

Brano tratto da Il libro della Magia divina, cap. IX: «I fiori e i profumi».


Il Libro della Magia divina




«Quanti avvenimenti possono rendere ogni giorno la vita pesante, cupa e soprattutto prosaica! Voi però non dovete permettere a quegli avvenimenti di influenzarvi. Per evitare di appesantirvi e di rattristarvi, ci sono tantissime possibilità! Pensate a quel magnifico giardino che è il Paradiso, e dite a voi stessi che siete un fiore di quel giardino, un fiore dagli splendidi colori e dal profumo delizioso... Che cos'è un fiore? Non sa parlare, non sa cantare, non sa danzare e neppure suonare uno strumento; sta semplicemente lì, vivo, con le sue forme, i suoi colori e il suo profumo, e i più grandi artisti sono estasiati davanti a lui... Perciò, se noi esseri umani impariamo a essere come fiori, gli spiriti celesti verranno ad ammirare anche noi, Diranno: «Oh, che bel fiore!» e si occuperanno di noi per renderci ancora più puri, più luminosi e più profumati. Questa non è forse un'immagine che vi permetterà di resistere alle pesantezze e alle tenebre, e di vivere una vita poetica?»

Brano tratto da il Dizionario del libro della natura.


Dizionario del libro della natura - analogie, immagini, simboli


«Per essere cercati, si deve essere capaci di dare qualcosa. Chi non ha niente da dare non attira nessuno e rimane solo. Non bisogna rimproverare agli altri di non venirvi incontro. Miglioratevi e vedrete se non verranno a cercarvi! Guardate una rosa che è sbocciata: diffonde un profumo delizioso e tutti le si avvicinano per annusarla, anche le api e le farfalle: perché si è aperta. Allora perché voi rimanete chiusi e senza profumo?». 

Brano tratto dal libro Regole d’oro per la vita quotidiana.


Regole d'oro per la vita quotidiana